Spese casa, tre milioni di famiglie in difficoltà

Abbassalabollettalucegas

Tre milioni di famiglie italiane sono in difficoltà a pagare le spese della casa. È questa l’Italia reale, quella che passa in sordina nella narrazione renziana di un Paese che si è messo la crisi alle spalle. Le stime Istat, invece, ci dicono tutt’altro: l’11,7% delle famiglie è moroso, in arretrato sul pagamento di affitti, canoni e bollette.

L’Istituto di statistica ha fatto pervenire questi numeri al Parlamento, in occasione delle audizioni sulla legge di stabilità di cui la casa rappresenta uno dei punti cruciali in discussione. Il 10,2% delle famiglie si trova in ritardo per il pagamento delle bollette delle utenze domestiche, mentre ancora più grande è la cifra di coloro che si trovano in arretrato con il pagamento degli affitti: 16,9%. In affanno anche chi deve pagare il mutuo: è in sofferenza il 6,3% delle famiglie.

L’aumento dell’esposizione e dei debiti delle famiglie è strettamente connessa all’onerosità delle stesse e all’incidenza sempre più grande sul reddito disponibile. Le tre categorie di famiglie maggiormente interessate dal problema dei debiti sulle spese sulla casa sono: 1) quelle della fascia più povera della popolazione, 2) quelle in affitto (oltre un quarto, il 27,6%, in ritardo sui pagamenti), 3) quelle con un mutuo attivo (14,8% in ritardo).

Contrariamente a quanto avveniva in epoca pre-crisi, le spese per l’abitazione (condominio, riscaldamento, gas, acqua, altri servizi, manutenzione ordinaria, elettricità, affitto, mutuo) sono divenute una delle voci principali del bilancio familiare. Nel 2014 l’esborso medio di una famiglia è stato di 357 euro al mese.

Via | Ansa

  • shares
  • Mail