Olio d'oliva venduto per extravergine: istruttoria Antitrust

Dopo la presunta truffa dell'olio d'oliva venduto per extravergine, con l'indagine avviata dalla procura di Torino a carico di note aziende che producono e vendono in Italia, anche l'Antitrust accende i fari sulla vicenda con un'istruttoria che ipotizza pratiche commerciali scorrette.

I sette big dell'olio erano stati iscritti nel registro degli indagati a Torino per frode in commercio e vendita di prodotti industriali con segni mendaci atti ad indurre in inganno il compratore sulla qualità del prodotto, ipotesi di reato quest'ultima che dalla Procura di Torino ha fatto passare le indagini alle Procure di Firenze, Genova, Spoleto e Velletri che hanno competenza territoriale dove le sette grandi aziende sotto inchiesta producono l'olio.

Le aziende che commercializzano olio in Italia finite nel mirino prima degli inquirenti e quindi dell'Authority sono il Gruppo Carapelli - attraverso i suoi marchi Carapelli Il frantoio, Bertolli Gentile e Sasso Classico - e poi le ditte di produzione dell'olio Carrefour Classico, Cirio 100% italiano, De Cecco Classico, Prima donna Lidl, Pietro Coricelli Selezione e Olio Santa Sabina.

L'Autorità garante della concorrenza e del mercato ha avviato l'istruttoria dopo l'esposto di un'associazione dei consumatori. In base ai risultati dei test condotti dal laboratorio chimico dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli, l'Antitrust rileva che le caratteristiche organolettiche e chimiche dei campioni di oli sottoposti ai controlli sono risultate inferiori ai valori caratterizzanti dell'olio extra vergine di oliva.

Se verificate e accertate un volta per tutte. tali condotte delle aziende produttrici potrebbero integrare pratiche commerciali scorrette, dalle indicazioni sulle etichette alle pubblicità in televisione e altri canali, per prodotti che non corrispondono affatto alle caratteristiche di qualità dichiarate e che perciò possono trarre in inganno i consumatori.

Olio d'oliva venduto per extravergine

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail