Sicurezza: altri 120 milioni per l'antiterrorismo nella Legge di Stabilità

Dopo gli attacchi terroristici a Parigi di venerdì 13 novembre e mentre la Francia sta bombardando la roccaforte Isis di Raqqa in Siria, il governo italiano pensa di stanziare più fondi per la sicurezza interna, aggiungendo altri 120 milioni di euro a quanto già previsto nella legge di Stabilità:

"La prima ipotesi prevede altri 120 milioni di euro per l'antiterrorismo da assegnare all'intelligence e alla polizia, oltre ai 70 già in conto"

si legge sul sito del sottosegretario all'Economia Pier Paolo Baretta.

Facendo la sintesi dei lavori in corso sulla Legge di stabilità 2016 al Senato, Baretta parla anche delle altre misure al vaglio di maggioranza parlamentare e governo, come il rafforzamento delle misure economico-fiscali per il Mezzogiorno, un tetto al contante che passa dai money transfer e agevolazioni per le abitazioni date in comodato gratuito ai figli.

Per il Mezzogiorno c'è allo studio una decontribuzione per i neoassunti che invece di durare due anni, come per le altre aree del paese, dovrebbe durare tre. Si pensa anche a un credito d'imposta pluriennale ad hoc.
Per il contante invece, il tetto scenderebbe da tremila a mille euro per i soldi quello che viaggiano con i money transfer, in funzione anti riciclaggio.

Sulla casa le agevolazioni fiscali per le abitazioni date in comodato gratuito ai figli dovrebbero valere solo per gli immobili ubicati nello stesso comune. Previsti ulteriori sconti anche per chi affitta una casa a canone concordato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail