"Cartello sui derivati": class action contro 10 banche di Wall Street

class action derivati

Una class action contro le 10 più grandi banche di Wall Street e due piattaforme di scambio è stata istruita a New York. I promotori dell'azione legale collettiva contestano la creazione, almeno dal 2007 (prima della crisi finanziaria che dagli Usa si è propagata su scala globale) di un cartello per limitare la competizione nel mercato dei derivati (prodotti finanziari ad alto rischio) più diffuso cioè quello degli "Interest Rate Swap". Un Mercato con un controvalore di ben 320.000 miliardi di dollari, cifra da capogiro, per farsi un'idea si pensi che il Pil degli USA è pari a 16.700 miliardi di dollari.

La causa collettiva è stata presentata alla corte distrettuale di Manhattan contro banche d'affari e commerciali del calibro di Goldman Sachs, Bank of America Merrill Lynch, JPMorgan Chase, Citigroup, Credit Suisse, Barclays, BNP Paribas, UBS, Deutsche Bank, e Royal Bank of Scotland. Praticamente la crème de la crème di Wall Street. Le due piattaforme di scambio degli swap coinvolte sono Tradeweb, controllata al 40% dall'agenzia di stampa anglo-canadese Thomson Reuters che non è stata citata in giudizio, e Icap.

La class action ipotizza un accordo tra le suddette banche, solo in teoria concorrenti tra loro, che avrebbe di fatto bloccato l'ingresso sul mercato di questi derivati di intermediari alternativi non bancari. L'azione collettiva è stata presentata dai titolari del fondo pensione degli insegnanti delle scuole di Chicago che avrebbero pagato più di quanto effettivamente avrebbero dovuto gli swap sottoscritti.

Cos'è una class action

Una class action è un'azione legale condotta da uno o più soggetti facenti parte di una determinata categoria che chiedono che la risoluzione di un problema comune di fatto o di diritto con effetti ultra partes per tutti i membri presenti e futuri della categoria. L'azione collettiva è molto diffusa nei paesi anglosassoni a tutela di un gruppo di utenti, consumatori, clienti etc. In questi paesi anche singoli cittadini e/o avvocati e studi legali possono promuovere una class action.

Cos'è un derivato

Uno strumento cosiddetto derivato è un titolo o un contratto il cui prezzo si basa sul valore di mercato di un altro strumento finanziario, detto sottostante, cioè di altre azioni, indici finanziari, valute, materie prime e così via. Più in dettaglio gli Interest Rate Swap sono meno rischiosi di altri derivati perché la loro "struttura" permette di eliminare il rischio connesso alle fluttuazioni dei tassi di interesse o di cambio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail