Natale 2015 primo fuori dalla crisi, Confcommercio: spesa regali +5%

Regali Natale 2015

Natale 2015 dopo sette anni di crisi sarà all'insegna dei consumi in crescita secondo le previsioni dell'Ufficio studi di Confcommercio che stima come quest'anno la spesa degli italiani per i regali sarà di 166 euro pro-capite, il 5% in più sullo scorso anno (158 euro). Rispetto al 2009 la spesa per lo shopping natalizio rimane però inferiore del 30%: il cammino è ancora lungo ma la strada intrapresa è quella giusta secondo Confcommercio.

Dei 30 miliardi di tredicesima disponibili per i consumi, 10 miliardi saranno destinati ai regali, cioè 200 milioni in più rispetto allo scorso anno. La percentuale di quanti ritengono che i regali siano una spesa piacevole sale dal 45,8% del 2011 al 52,5% di quest'anno: "Questa risposta indica che è il primo Natale fuori dalla crisi e quindi sono fiducioso" commenta Mariano Bella, direttore dell'Ufficio studi di Confcommercio.

Inoltre la percentuale di chi aspetta l'ultimo momento per fare un regalo, spesso perché in difficoltà con le proprie finanze, scende dal 47,3% del 2014 al 37,3% di questo Natale. Il prossimo Natale sarà il primo fuori dalla crisi secondo il 38,8% degli intervistati, contro il 19,2% del 2014; il delta tra chi ha risposto positivamente e chi negativamente è pari a -16,3%, contro il -57,9% dello scorso anno.

Infine secondo Bella "Sulla base dei dati del passato non pensiamo ad un impatto dal punto di vista macro" derivante dai recenti eventi terroristici di Parigi che non avrebbero conseguenze né sulla fiducia dei consumatori né sul Pil. Il ministro dell'economia Padoan qualche giorno non si è detto così sicuro in merito.

  • shares
  • Mail