Franceschini: "Nel 2016 assunzioni e nuovi progetti per il Mibact"

Il Ministero per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo avrà un bilancio di 2,1 miliardi di euro nel 2016.

Il ministro dei Beni, le Attività Culturali e il Turismo Dario Franceschini ha spiegato che il suo dicastero, grazie alla Legge di Stabilità, nel 2016 avrà un bilancio di 2,1 miliardi di euro e potrà tornare ad assumere e investire in nuovi progetti.

Franceschini ha detto che questa scelta conferma quanto "il governo Renzi abbia definitivamente invertito la tendenza" rispetto ai governi precedenti che, invece, sottraevano continuamente risorse alla cultura. Il ministro ha spiegato:

"Dopo gli anni dei tagli crescono le risorse per la cultura, con nuovi fondi per la tutela del patrimonio e i grandi progetti culturali: 180 milioni nel 2016, 200 milioni nel 2017, 195 milioni di euro nel 2018 e nel 2019, 165 milioni di euro dal 2020"

La nuova Legge di Stabilità, infatti, fa notare Franceschini:

"Contiene interventi straordinari e di grande portata per la cultura e il turismo. Si torna a investire e assumere e lo si fa con una misura che, in deroga alla normativa vigente, autorizza un concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di 500 professionisti del patrimonio culturale. Una scelta di cui siamo orgogliosi e che conferma quanto il Governo Renzi abbia definitivamente invertito la tendenza e torni, dopo tanti anni, a credere nella cultura come motore dello sviluppo del Paese investendo su musei, biblioteche, archivi, cinema, spettacolo e valorizzando il ruolo che ogni singolo cittadino può dare alla tutela del patrimonio culturale"

In particolare, tra le misure previste sono particolarmente attese il concorso straordinario per 500 professionisti del patrimonio culturale, l'Art-Bonus che viene stabilizzato e reso permanente al 65%, poi la Bonus Card di 500 euro per i 18enni, 500 milioni di euro in più da utilizzare per la riqualificazione urbana delle periferie, e ancora 10 milioni in più ogni anno per la promozione turistica dell'Italia, il potenziamento, con 25 milioni di euro, del Tax Credit cinema e audiovisivo, 30 milioni in più ogni vanno per Archivi, Biblioteche e Istituti del Mibact.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail