Blocco contratti pubblici, Uil: in 5 anni persi 2.800 euro

Blocco stipendi i pubblici

Il blocco dei contratti dei dipendenti pubblici, scattato nel 2010 ha fatto perdere agli "statali" quasi 3.000 lordi in rapporto all'inflazione programmata secondo i calcoli fatti dalla Uil.

Il segretario confederale del terzo sindacato italiano per iscritti Antonio Foccillo spiega che in 5 anni, da quando cioè non ci sono stati scatti degli stipendi, la perdita economica è stata di 560 euro ogni dodici mesi per essere esatti.

prendendo a campione uno stipendio base di 26mila euro, ogni impiegato, di tasca propria, ha perso in media 2.800 euro lordi in rapporto all'inflazione programmata

dice Foccillo.

Ora si attende che il governo dia attuazione in tempi brevi allo dello sblocco dei rinnovi stabilito con una sentenza della Corte costituzionale che ha giudicato illegittima il congelamento degli stipendi

Il blocco ddi contratti nel pubblico impiego venne deciso nel 2010 per il triennio seguente dall'ultimo governo Berlusconi e poi prorogato dagli esecutivi che si sono succeduti fino a oggi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail