Padoan: banche italiane solide, misure per crediti deteriorati in CdM

banche italia solide

Nel prossimo Consiglio dei ministri il governo varerà un “insieme di misure relative al sistema bancario” ha detto oggi dal forum economico di Davos il titolare dell'Economia, Pier Carlo Padoan.

Misure che dovrebbero comprendere "un'autoriforma del credito cooperativo" con l'aggregazione intorno a un gruppo tipo Credit Agricole in Francia e per smaltire i crediti deteriorati che pesano sugli istituti di credito. Il sistema bancario italiano secondo il ministro dell’economia è solido e i fondamentali sono migliori di quanto percepito dai mercati finanziari.

Da un punto di vista macroeconomico Padoan dice che:

Dal Forum economico globale emerge meno pessimismo di quanto non abbiano detto i mercati, con un'economia, globale e anche italiana, che continua a crescere. C'è consenso sul fatto che le prospettive di crescita offerte dalle nuove tecnologie siano maggiori di quanto si legga", l'Italia" deve colmare il ritardo ed è uno dei temi su cui l'impegno del governo si rafforzerà”.

In relazione ai rumors secondo cui la commissione UE, nel negoziato sulla "bad bank leggera" ha fissato una soglia di 40 miliardi sulle garanzie ai crediti in sofferenza delle banche italiane Padoan non commenta ("non si può dire nulla”) ma il ministro non perde occasione per attaccare la Banca centrale europea per la "gestione della comunicazione poco accorta da parte della vigilanza" in merito al crollo in borsa di questa settimana di alcuni titoli bancari, con perdite arrivate anche 50%.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail