Stipendi: retribuzioni in aumento dell'1,1% nel 2015

Stipendi retribuzioni 2015

Le retribuzioni orarie dei lavoratori italiani sono aumentate nel 2015 dell'1,1%. A diffondere il dato sull'incremento medio su base annua è oggi l'Istat. A dicembre scorso l'indice delle retribuzioni contrattuali orarie è rimasto stabile su base mensile aumentando dell'1,3% rispetto a dicembre del 2014.

Più in dettaglio la crescita delle retribuzioni è stata dell'1,8% per i dipendenti del settore privato e nulla per i dipendenti della pubblica amministrazione a causa del blocco della contrattazione che proprio nel 2016 dovrebbe concludersi.

I settori che a dicembre 2015 hanno mostrato gli aumenti tendenziali maggiori sono energia e petroli (4,4%), estrazioni di minerali (4,2%), energia elettrica e gas (3,9%). A fine dicembre 2015 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica sono relativi al 60,9% degli occupati dipendenti e corrispondono al 58,0% del monte retributivo osservato.

L'attesa media del rinnovo per i lavoratori con il contratto scaduto a dicembre 2015 è salita fino a quasi cinque anni (56,4 mesi) dai 37,3 mesi di dicembre 2014. In tutto i contratti in attesa di rinnovo sono 36 per circa 5 milioni di lavoratori dipendenti di cui 2,9 milioni nel pubblico impiego.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail