Benzina: prezzi in rialzo dopo due mesi

aumento benzina petrolio

Carburanti in rialzo oggi, dopo dopo due mesi di cali ininterrotti. I prezzi alla colonnina salgono in scia all'aumento del prezzo del petrolio (sopra i 33 dollari al barile dopo aver lambito ieri i 36) e delle quotazioni dei prodotti raffinati che in dieci giorni sono cresciute in pratica di tre centesimi al litro. Le quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo alla chiusura di ieri mostrano la benzina a 299 euro per mille litri (+16) e il diesel a 243 euro per mille litri (+11).

Eni stamattina ha dato il via agli aumenti. Secondo Staffetta Quotidiana il market leader ha alzato i prezzi di listino della benzina di 2 centesimi al litro e del gasolio di 2,5 centesimi al litro. TotalErg ha invece aumentato di 1 centesimo sia sulla verde sia sul diesel.

Le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all'Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati da SQ, rilevati alle 8 di ieri mattina su 12mila impianti, vedono la benzina self service a 1,394 euro al litro (-0,1 centesimi), presso i distributori no logo a 1,374 euro, e il diesel a 1,184 euro al litro (-0,1 centesimi) con le pompe bianche che non vanno oltre 1,164 euro al litro.

In modalità servito la benzina si attesta a 1,482 euro al litro (-0,1 centesimi), con i no logo a 1,407; per il gasolio il prezzo medio servito è a 1,274 euro al litro (-0,3 centesimi), pompe bianche a 1,200 euro al litro. Per il Gpl siamo a 0,566 euro al litro (stabile), i no logo non superano 0,552, Il prezzo del metano è pari a 0,986 euro al kg (invariato), con le pompe bianche a 0,980.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: