Quotazione Ferrovie dello Stato slitta al 2017

cda FS dimissioni

Ferrovie dello Stato debutterà in borsa a Piazza Affari non prima del 2017. La privatizzazione e il progetto industriale del Gruppo hanno "l'obiettivo è avere un piano aggiornato subito dopo l'estate" ha detto l'amministratore delegato di FS Renato Mazzoncini ieri al termine di una conferenza stampa. La quotazione alla borsa di Milano, prevista inizialmente per fine 2015, è stata rinviata "al 2017 di sicuro" ha aggiunto il mananger.

A proposito dei conti di Ferrovie Mazzoncini ha detto "siamo contenti, va bene così" ricorda che i dati ufficiali saranno diffusi tra un mese. "Dai primi lineamenti sta uscendo un bilancio di cui sono soddisfatto". Intanto la privatizzazione di Ferrovie slittata al 2017, scombina i piani del governo che dalla messa sul mercato di Fs aveva previsto di centrare l'obiettivo di 0,5 punti di Pil nel 2016.

Ora l'esecutivo dovrà trovare altrove quelle risorse ma allo studio ci sono anche altre opzioni, compresa quella di rivedere il target, scrive l'Ansa che cita un briefing tecnico al Ministero dell'economia durate cui è stato evidenziato che la scelta sull'Ipo (offerta pubblica iniziale) del Gruppo deve tenere conto anche dall'andamento dei mercati, in questa fase tempestoso. Serve poi anche quadro regolatorio nazionale e regionale preciso stabile, al di là degli annunci del governo insomma per ora la società di fatto non è pronta.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail