Prestito vitalizio ipotecario a 60 anni

Prestito vitalizio ipotecario possibile già dai 60 anni e non più dai 65. Chi ha compiuto il sessantesimo anno di età può richiedere soldi in cambio di una ipoteca sulla sua casa. Così stabilisce il regolamento della legge 44/2015, in vigore dal 2 marzo 2016. Grazie alla novità il prestito vitalizio ipotecario dovrebbe trovare nuovo slancio sfruttando appunto la norma che abbassa l'età per accedervi.

Come funziona

Con il prestito vitalizio ipotecario si converte parte del valore della casa in denaro sonante senza dover lasciare l'abitazione che però sarà ipotecata a garanzia del finanziamento. L'importo del prestito va da un minimo del 15% a un massimo del 50% del valore dell'immobile, con la percentuale che cresce in proporzione al crescere dell'età del richiedente.

Rimborso prestito vitalizio ipotecario

Il prestito può essere rimborsato in qualsiasi momento e gli interessi possono essere abbattuti, pagando il finanziamento a rate. Poi gli eredi potranno scegliere se riscattare l'immobile o venderlo per saldare il conto, entro un anno dalla successione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail