Esuberi Province: 2.000 dipendenti da collocare con Portale mobilità. Spesa record consulenti esterni PA

I risultati della spending review del governo sono stati davvero modesti, secondo la Corte dei conti, e a questo vanno aggiunti i costi record di cui si sono fatte carico le amministrazioni pubbliche, in ultima istanza noi cittadini, per affidare incarichi di consulenza a soggetti privati.

E si tratta di costi record, per un aumento di oltre il 60% nel 2014 delle spese per i consulenti che tornano a crescere dopo anni di calo. Di boom dei costi per i consulenti e i collaboratori esterni delle amministrazioni pubbliche parla una relazione del ministro della pubblica amministrazione che segnala un incremento del 61,32%, con "l'ammontare dei compensi erogati passato da 737.879.446 a 1.190.319.167" secondo l'Anagrafe monitoraggio e trasparenza della spesa pubblica. La tendenza controverte la diminuzione degli anni precedenti.

In tema di trasferimenti invece secondo l'Aran, l'Agenzia di rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni, "appena" 30mila dipendenti pubblici hanno cambiato ufficio nel 2014 per un tasso di mobilità che non tocca nemmeno l'1%. Nel dettaglio ci sono stati 27.384 trasferimenti permanenti di lavoratori da un'amministrazione a un'altra dello stesso settore o di uno diverso (1.334).

Dati che arrivano mentre l'operazione mobilità dei dipendenti delle (ex) province in esubero entra nel vivo. Sono circa 2.000 i dipendenti che dovranno "trovare" il loro nuovo posto di lavoro grazie al Portale della mobilità del governo, al netto dei pensionamenti, 4.000 unità, dei 2.000 lavoratori assorbiti dal Ministero della giustizia e dei 6.500 assorbiti dalle regioni, mentre i lavoratori dei centri per l'impiego non sanno ancora che fine faranno come nota ItaliaOggi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail