Industria, prezzi alla produzione in calo a gennaio: -0,7% mese, -2,5% anno

Fatturato ordinativi industria

I prezzi alla produzione nell'industria italiana calano a gennaio 2016 dello 0,7% rispetto a dicembre 2015 e del 2,5% su base annua, rispetto a gennaio scorso. Il dato Istat diffuso oggi fa il paio con il nuovo calo della produzione industriale e ricorda come al ripresa del settore industriale sia molto ancora molto altalenante, come del resto quella dell’intera economia, mantenere quote di mercato non è semplice e la mancanza di prospettive di profitto e/o l’eccesso di capacità inutilizzata potrebbe tradursi in conseguenze negative per anche l’occupazione del comparto.

I prezzi alla produzione industriale sono dunque in deflazione. L’Istat spiega che da gennaio 2016 in poi gli indici dei prezzi alla produzione sono calcolati usando il mese di dicembre 2015 come base di calcolo mentre il 2010 resta la base di riferimento. Nel dettaglio i prezzi dei prodotti venduti sul mercato interno calano dello 0,8% su dicembre scorso e del 3% su base tendenziale. Escludendo il settore energetico la variazione congiunturale sarebbe nulla e la diminuzione annua pari allo 0,8%.

I prezzi dei beni venduti sul mercato estero invece mostrano un calo dello 0,4% sul mese precedente e dello 0,9% su base tendenziale. Il settore che registra la contrazione più marcata dei prezzi è quello della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati per flessioni del 12,7% sul mercato interno e del 17,8% su quello estero.
   

  • shares
  • Mail