Governo studia abolizione bollo auto (ma servono 6 miliardi)

bollo auto abolito

Bollo auto abolito? Se ne parla a ogni legislatura senza poi fare nulla ma ora il governo starebbe valutando davvero l’ipotesi che costerebbe però 6 miliardi alle regioni che incassano la tassa. Risorse che dovrebbero essere recuperate altrove,

Fonti dell'esecutivo, citate da Askanews, dicono che il premier Matteo Renzi:

"forse già nella prossima legge di Stabilità e comunque entro la fine della legislatura"

vorrebbe eliminare il bollo auto. Annuncio stile distrazione di massa o reale volontà di cancellare l’odiata gabella? Il bollo è “pagato” da 50 milioni di autovetture e insieme all'addizionale Irpef è l'unica entrata che le Regioni hanno a copertura della spese extrasanitarie: sociale, lavoro, trasporti e infrastrutture. "In media copre il 30% della parte del bilancio non sanitario della Regione" come ricorda il coordinatore degli assessori al bilancio per la Conferenza delle Regioni Massimo Garavaglia (Lega Nord).

I governatori dovrebbero battere cassa diversamente se il governo non rimborserà loro del mancato gettito. Ma l’esecutivo, come precisa la stessa fonte, non ha al momento questi 6 mld quindi l'operazione di alleggerimento della tassazione auto potrebbe iniziare solo per alcune categorie: vetture storiche, tasse sui passaggi di proprietà, neo-immatricolazioni o addirittura il superbollo.

La ventilata abolizione del bollo auto è solo una "manovra elettorale" che rischia di

"togliere risorse alle Regioni senza poi restituire davvero tutto il mancato gettito favorendo i territori dove più alta è l'evasione (...)"

dice Garavaglia.

"L'abolizione non risolverebbe il problema creando un grosso buco nei bilanci delle Regioni. E' semmai auspicabile un provvedimento di riforma strutturale del carico fiscale dei veicoli per razionalizzare il sistema e rendere meno onerosa la gestione della propria auto"

secondo il direttore del Servizio gestione tasse automobilistiche dell'Aci che spiega come una nuova banca dati nazionale sarebbe utile a salvaguardare

"le diverse autonomie, una gestione condivisa dei servizi di base e una maggiore efficacia alle azioni di contrasto dell'evasione fiscale".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail