Vodafone multata per 1 mln da Antitrust per servizio non richiesto Vodafone Exclusive

L'Antitrust ha multato per un milione di euro Vodafone Italia per il servizio accessorio aggiuntivo e non richiesto attivato sui telefoni cellulari dei clienti Vodafone Exclusive. Si tratta secondo l’Autorità garante della concorrenza e del mercato di un pagamento supplementare rispetto alla remunerazione concordata che viola il Codice del Consumo, precisamente dell'articolo 65, in relazione i clienti che hanno sottoscritto un contratto dopo il 13 giugno 2014.

Vodafone, secondo i risultati dell’istruttoria aperta dall’Antitrust, dal 31 agosto 2015 ha avviato l’attivazione automatica del servizio Vodafone Exclusive senza ottenere il consenso espresso e preventivo dei clienti all'addebito automatico del costo mensile del servizio (1,90 euro) e rifiutando le successive richieste di rimborso di un servizio che i consumatori non avevano chiesto.

Un servizio considerato accessorio e aggiuntivo in base a diversi fattori: la rete 4G è fruibile solo da chi dispone della condizioni tecniche necessarie, la possibilità di 2 biglietti del cinema al prezzo di uno esiste solo per un numero limitato di sale che aderiscono, l'accesso al servizio clienti dedicato 193 è del tutto aggiuntivo rispetto al servizio clienti Vodafone già presente.

Ad essere sanzionata è stata quindi sia la condotta opaca per l'attivazione del servizio sia la modalità di addebito del costo del servizio, dato che i consumatori non sono stati messi in grado di capire, come spiega ItaliaOggi, che Vodafone Exclusive era stata attivata sui propri smartphone e altri dispositivi mobili e che la relativa tariffa mensile veniva trattenuta dal credito residuo dei clienti. L'Antitrust ha ordinato anche a Vodafone di pubblicare per trenta giorni di fila sulla home page del proprio sito un estratto del provvedimento dell'Autorità, una "Comunicazione a tutela dei consumatori".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail