Pasqua 2016 al risparmio: in calo viaggi e consumi alimentari

pasqua consumi 2016

Sarà una Pasqua casalinga per oltre 8 italiani su 10 che non andranno in vacanza per la festività. Così secondo un sondaggio di Confesercenti in collaborazione con Swg pubblicato il giorno dopo la Domenica delle Palme che spiega come l'83% dei connazionali passerà la ricorrenza tra le mura domestiche. Il numero di connazionali che andrà in vacanza nella settimana delle festività pasquali si riduce nel 2016 a circa 7 milioni (il 14%), dai 12,6 milioni registrati nel 2015 per una durata media del soggiorno di 3-4 giorni e una spesa media prevista in 390 euro a testa.

Il giro d'affari totale sarà di 2,8 miliardi di euro. Tra quel 14% di italiani che andrà in viaggio, la maggioranza (l'11%, 5,5 milioni di persone) sceglierà una località italiana, soltanto il 3% (1,5 milioni di persone) si recherà all'estero. Le mete italiane più gettonate saranno ancora le città d'arte e le grandi metropoli (luoghi scelti dal 59% degli intervistati), la maggioranza di chi andrà all'estero invece prediligerà una capitale europea. Appena uno su sette farà un viaggio più a lungo raggio verso mete calde.

Sempre secondo il sondaggio Confesercenti-Swg sarà una Pasqua al risparmio anche in fatto di consumi alimentari visto che il 35% degli italiani spenderà meno di 50 euro in acquisti di alimenti, uova pasquali e dolci per la tavola, mentre il 38% spenderà 100 euro e solo il 10% di più. La spesa media prevista per i consumi alimentari, pari a 68 euro, comprende anche il giorno di pasquetta che tradizionalmente è dedicato però alla scampagnata fuori porta.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail