Truffa sugli sgravi per le assunzioni: un'impresa su 5 irregolare

sgravi assunzioni 2015 2016

Il ministero del lavoro fa sapere che quasi un'impresa su cinque (18,93%) ha beneficiato in maniera irregolare degli sgravi contributivi sulle assunzioni a tempo indeterminato e che proseguono i controlli degli ispettori delle Direzioni territoriali in merito agli esoneri previsti dalle leggi di Stabilità 2015 e 2016 per chi assume a tempo indeterminato lavoratori senza occupazione da almeno sei mesi.

Finora i controlli hanno riguardato 338 imprese che hanno richiesto il beneficio per 1.986 persone e per 64 aziende è scattata l'informativa di reato. Le verifiche erano iniziate a giugno scorso in collaborazione con l’Inps che deve raccogliere le domande di esonero contributivo da parte delle imprese.

Dall’incrocio dei dati sono state individuare richieste di incentivi per le quali non era stata prevista poi una stabilizzazione o una nuova assunzione, quindi è scattata la revoca del beneficio contributivo per i datori di lavoro e la denuncia dei responsabili alle competenti procure della Repubblica per penali finalizzati all'indebita funzione di contributi pubblici.

Nei prossimi mesi gli accertamenti potranno contare su dati ancora più affinati in modo da far risaltare già sulla carta le ipotesi di fruizione illecita dello sgravio contributivo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail