Bonus bebè 2016: requisiti e domanda

Bonus bebè 2016

Bonus bebè anche nel 2016 come previsto dalla Legge di Stabilità. L'assegno di natalità, di 80 euro al mese per i primi tre anni di vita, è assegnato per ogni figlio nato tra il primo gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017 e fino ai tre anni dall'ingresso del figlio adottivo nel nucleo familiare in caso di adozione.

Vediamo come fare domanda per il bonus bebè tenendo presente che non è soggetto a tassazione, non va quindi indicato nella dichiarazione dei redditi, e che può essere richiesto dal giorno successivo alla nascita del figlio o dal suo ingresso nella famiglia nei casi di adozione.

Chi ne ha diritto

Come ricorda il sito dello Studio Cataldi hanno diritto al bonus bimbo i figli di cittadini italiani o comunitari oppure i figli di cittadini di Stati extra UE con permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo residenti in Italia.

Requisiti per ottenere il bonus

L'assegno è pari a 960 euro annui totali, da corrispondersi in 12 rate mensili, e spetta alle famiglie che hanno un Indicatore della situazione economica equivalente (Isee) non superiore ai 25.000 euro annui. Per i nuclei che hanno invece un ISEE che non supera i 7.000 euro annui, l'importo annuale dell'assegno di natalità raddoppia.

Come fare domanda

La domanda per il bonus bebè va presentata all'Inps, esclusivamente in via telematica, dal genitore convivente con il bambino, anche affidatario, tramite il sito web dell'Istituto nazionale di previdenza (www.inps.it). Per farlo servono un Pin dispositivo e le credenziali d'accesso al portale, chi è impossibilitato a svolgere la procedura da sé può rivolgersi al patronato di zona oppure contattare il Contact center integrato tramite il numero verde 803.164 gratuito da rete fissa o lo 06 164.164, numero da rete mobile non gratuito.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail