Canone Rai 2016: paga solo la TV, no tassa per smartphone e tablet

Canone RAI 2016

Niente pagamento del canone Rai 2016 (da quest'anno nella bolletta della luce) per smartphone, tablet, pc e notebook mentre la scadenza per l’invio della dichiarazione di esenzione dell’abbonamento tv verrà prorogata al 15 maggio, sia quella cartacea sia quella online. Sono, spiega ItaliaOggi, "i chiarimenti e le novità" resi noti dal sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli che ha dovuto replicare ieri alle mozioni, nove in tutto, presentate dai gruppi politici alla Camera dei deputati.

"Paga" solo la tv. L'unico apparecchio collegato al pagamento del canone Rai è il televisore essendo il possesso di un apparecchio televisivo, che direttamente o attraverso decoder è in grado di captare il segnale del digitale terreste, il presupposto per essere assoggettati alla tassa. Del resto già la circolare del ministero dello sviluppo economico del 22 febbraio 2012 poneva la questione in questi termini «escludendo smartphone, tablet, device diversi dall’apparecchio televisivo» dal pagamento del canone.

Esenzione canone Rai 2016. I termini di scadenza per la consegna dell’autocertificazione cartacea e online di mancato possesso di un apparecchio televisivo atto alla ricezione e della trasmissioni verranno prorogati al 15 maggio 2016 al posto del 30 aprile per quella cartacea e del 10 maggio per quella online.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail