Rimborsi fiscali in 6-12 mesi e più controlli contro le frodi

orlandi

Rimborsi fiscali più veloci e maggiori controlli contro il rischio di frodi. Lo afferma il direttore dell'Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi che stamattina ha risposta alle domande nel corso di un'audizione parlamentare. I rimborsi fiscali saranno disponibili entro "sei mesi" o comunque "entro l'anno".

"Stiamo anticipando fortemente, quasi in tempo reale, sia la liquidazione con l'erogazione di eventuali rimborsi ma anche la richiesta degli eventuali pagamenti, ma questo non solo per il 730 ma per tutte le dichiarazioni" ha spiegato Orlandi aggiungendo che quest'anno "è stata la prima volta che si è riusciti a pagare anche Unico in sei mesi".

In generale "entro febbraio dell'anno successivo sono stati pagati tutti" ha continuato la numero uno dell'Agenzia delle entrate secondo cui anche "per le dichiarazioni Unico quest'anno noi abbiamo anticipato fortissimamente la liquidazione ad entro sei mesi, la percentuale molto alta perché era oltre il 90% sono stati pagati".

Con il risultato che "in due-tre anni abbiamo anticipato di quasi due anni il termine perché stiamo liquidando prima della compilazione della precompilata successiva". Sulle frodi sempre in agguato "c'è un rischio di un inserimento di tipo frodatorio anche nel mondo dei rimborsi, fattispecie che noi da un'analisi informatica cerchiamo di cogliere ed individuare".

Per questo l'amministrazione finanziaria si è attrezzata "noi abbiamo dei blocchi, cioè dei momenti in cui abbiamo chiesto un termine più lungo per effettuare dei controlli maggiori" ha concluso Orlandi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail