Interessi più leggeri sulle cartelle pagate in ritardo

calo interessi di mora novità agenzia entrate

Gli interessi sulle cartelle del Fisco pagate in ritardo saranno più leggeri. L'Agenzia delle Entrate spiega che a partire dal 15 maggio 2016 gli interessi di mora saranno tagliati per tutte le somme versate in ritardo dopo la notifica di una cartella esattoriale di pagamento.

Con un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate di ieri il tasso d'interesse da applicare su base annua passa dal 4,88% al 4,13%. La nuova determinazione degli interessi, come previsto dall’articolo 30 del DPR n. 602/73, è stata stabilita sulla base della media dei tassi bancari attivi che l'anno scorso hanno registrato un lieve calo secondo la rilevazione di Bankitalia.

Quindi, passato il termine di 60 giorni dalla notifica della cartella, a partire dalla metà di maggio sulle somme iscritte a ruolo si applicheranno gli interessi di mora con il nuovo tasso rideterminato annualmente per i contribuenti morosi che pagano in ritardo le somme richieste con le cartelle di pagamento.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail