Tax free day il 9 agosto: 11 giorni di tasse in meno nel 2015

taxfree day agenzia entrate

Il Tax free day indietreggia, ovvero arretra il giorno in cui l'imprenditore può finalmente cominciare a destinare i guadagni aziendali all'impresa e alla propria famiglia. L'anno scorso il tax free day è venuto a cadere il 9 agosto, nel 2014 la data era stata il 20 agosto.

La rilevazione è stata fatta dall'Osservatorio CNA (Confederazione Nazionale Artigianato e della piccola e media impresa) "Comune che vai fisco che trovi" relativa all'imposizione fiscale sulle piccole imprese. L'analisi è giunta alla sua terza edizione ed esamina 124 comuni italiani, a partire da tutti i capoluoghi di regione e di provincia.

L'indagine prende in condiderazione l'impresa-tipo individuale, quella composta da cinque dipendenti, con 430mila euro di fatturato e 50mila euro di utili. Secondo la CNA tuttavia ''si può e si deve migliorare il sistema tributario''instradandolo su tre direttrici: una riduzione davvero consistente della pressione fiscale, capovolgere la tendenza a trasferire sulle imprese gli oneri dei controlli, l'uso intelligente della leva fiscale per far crescere la domanda interna, cioè i consumi.

Sempre secondo l'osservatorio CNA le tasse a carico delle imprese raggiungono il top nelle città Reggio Calabria, Bologna e Roma e nel 2016 il peso fiscale totale medio che grava su una piccola impresa si attesterà al 61%. A Reggio Calabria va la palma di città d'Italia con la fiscalità più elevata, pari al 73,2%, al secodno posto Bologna con un total tax rate al 71,9% e al terzo posto la capitale con un tasso al 69,8%.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail