Spese per la mensa scolastica detraibili: la circolare delle Entrate

Mensa scuola detraibile

Le spese per la mensa scolastica sono detraibili e lo sono anche se il servizio è fornito da soggetti diversi dalla scuola, cioè da privati, in quanto sono spese di istruzione scolastica e quindi agevolabili in ogni caso. È quanto chiarisce l'Agenzia delle Entrate in una circolare in merito ad alcuni dubbi sollevati dai Caf.

Come chiedere le detrazioni? I contribuenti dovranno chiedere alla scuola o al soggetto che riceve il pagamento una certificazione sulla spesa annua e sui dati dell'alunno. Ciò vale per i contribuenti che pagano il servizio di mensa in contanti o con altre modalità diverse dal bonifico, vedi buoni mensa o bancomat. L'Agenzia delle Entrate spiega ancora che la domanda del contribuente e l’attestazione richiesta sono esenti dal pagamento dell’imposta di bollo.

La circolare chiarisce anche i dubbi in materia di detrazioni sulle spese sanitarie. Ad esempio le spese effettuate all'estero per la crioconservazione degli ovociti e degli embrioni sono detraibili soltanto se eseguite per scopi consentiti anche in Italia e se attestate da una struttura estera autorizzata o da un medico specializzato italiano.

Si possono poi detrarre anche le spese sostenute per il trattamento di iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo nell'ambito di un percorso di procreazione medicalmente assistita eseguito all'estero. Detraibili pure le spese per la dermopigmentazione di ciglia e sopracciglia per "sopperire ai danni estetici provocati dall'alopecia universale".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail