Poletti: serve un Social Act per i poveri - Video

Il ministro del lavoro Giuliano Poletti annuncia che il governo vuole introdurre un social act per venire incontro alle esigenze delle fasce di popolazione meno abbienti. "Dopo il jobs act abbiamo bisogno di un social act" ha detto il ministro che stamattina ha partecipato alla Conferenza delle Regioni incontrando i governatori e parlando di lavoro e lotta alla povertà. Anche in Italia ci sarà quello strumento universalistico in soccorso dei cittadini che ogni giorno fanno i conti con la povertà, ha promesso il ministro.

In Italia esistono quasi 7 milioni di poveri conclamati secondo l'ultimo rapporto di Eurostat in materia (relativo al 2015) per quello che è il Paese europeo con il numero più elevato di persone che vivono in "gravi privazioni materiali". Sono 41,092 milioni i poveri in Europa, in Italia al percentuale di indigenti è passata dall'11,6% del 2014 all'11,5% del 2015 per un totale di 6,982 milioni di persone povere.

"Questo paese non ha mai avuto una rete che si occupasse in termini universalistici di tutelare quelle fasce di popolazione che si trovavano in situazione di grande difficoltà. Le nostre politiche sociali sono sempre state categoriali: perdi il lavoro e hai un aiuto. Ma se il lavoro non ce l'hai mai avuto, che cavolo fai? Niente. Quindi bisogna fare qualcosa di importante che stiamo facendo"

ha proseguito Poletti ricordando anche che:

"oggi abbiamo il Sia, il sostegno all'inclusione attiva che è il programma che realizziamo nel 2016 sul quale pensiamo di aver la possibilità, con le risorse già a disposizione, di intervenire su circa 500mila minori e un milione di persone nelle famiglie interessate e poi abbiamo in Parlamento la legge delega per il piano nazionale per la lotta alla povertà e per la costruzione di questo strumento".

Il ministro ha poi chiesto la collaborazione con le Regioni, per la creazione di una rete territoriale che prenda anche in carico le famiglie in difficoltà, non solo un sostegno al reddito insomma. Il piano di lotta alla povertà predisposto dal governo impiegherà un miliardo all’anno a partire dal 2017, risorse stabili ha chiarito Poletti ma che potrebbero essere anche aumentate con la prossima Legge di stabilità.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail