Canone RAI: centralino Entrate in tilt, numero a pagamento e attese infinite

Canone RAI 2016

Il centralino delle Entrate in tilt per il canone Rai in bolletta. A due giorni dalla scadenza per inviare il modello di esenzione, il numero preposto dell'Agenzia delle entrate per rispondere alle telefonate dell’utenza ha un tempo di attesa, a pagamento, superiore a un’ora.

Segnale che l’operazione canone Rai in bolletta, pensata per contrastare l'evasione fiscale, suscita molti dubbi, tra possibilità di pagamenti doppi o tripli ed elenchi dei contribuenti ancora mancanti. Chi anche stamattina ha chiamato il numero 848 800 444 per avere dei chiarimenti tecnici:

"si è ritrovato ad avere una media di 100 persone davanti, con un'attesa superiore ad 1 ora. Attesa a pagamento. Dopo aver pagato profumatamente l'ora di attesa, ad alcuni consumatori, arrivato il proprio turno, è pure scattata una vocina automatica che più o meno diceva: gli operatori sono tutti occupati, siete pregati di richiamare più tardi. E a quel punto la linea cadeva"

dice Massimiliano Dona, Segretario dell'Unione Nazionale Consumatori (UNC) che chiede una proroga per inviare la dichiarazione sostitutiva.

"Il fatto che i numeri per avere informazioni sul canone Rai siano in tilt, dimostra che gli italiani non sanno ancora come compilare la dichiarazione e che sono necessari più giorni per permettere ai consumatori di inviarla. Chiediamo, quindi, una proroga di qualche giorno. Ricordiamo che telefonando all’848.800.444 da fisso, anche chi ha un'opzione flat, paga la tariffa urbana a tempo. Il servizio funziona solo il sabato, fino alle 13. Quindi chi ha ancora dei dubbi dovrà chiamare necessariamente lunedì mattina e poi correre a fare la dichiarazione"

spiega l'associazione dei consumatori.

  • shares
  • Mail