Pensioni, Renzi: aumento per le minime. Le ipotesi per l’anticipo

pensione anticipata

"Le pensioni minime sono troppo basse. Stiamo valutando interventi" ha detto ieri a Repubblica Tv il premier Matteo Renzi, nello stesso giorno in cui è stato avviato al ministero del lavoro un confronto con i sindacati sulla riforma previdenziale e lavoro. L’annuncio del presidente del consiglio sull’aumento delle pensioni minime arriva ora, a pochi giorni dalle elezioni amministrative.

Renzi d’un tratto sembra essersi accorto che “c'è la necessità di intervenire sulle pensioni minime, gli autonomi, il ceto medio e le famiglie che ancora soffrono, e poi la riduzione del cuneo contributivo, la rimodulazione degli scaloni Irpef. Stiamo lavorando su tutto silenziosamente. Ci siamo dati come scadenza la legge di Stabilità".

Poi il premier ha aggiunto che "nessuno deve temere per le propria pensione. Quindi tranquillità per tutti. La cosa fondamentale è capire se, nell'ambito delle regole europee e della legge Fornero, possiamo dare l'anticipo pensionistico, l'Ape, a quelle persone che, per effetto dello scalone Fornero, vanno in pensione 7, 8, 10 anni dopo. Ci riusciamo? Ne stiamo discutendo. Ci siamo dati come tempo la preparazione della legge di Stabilità, quindi i prossimi 3-4 mesi".

Ma in tema di pensioni anticipate quali sono le ultime ipotesi in campo? L’anticipo verrebbe concesso solo agli over 63 per non più di tre anni con un assegno penalizzato in media del 3-4% per ogni anno con variazioni parametrate basate sul numero di anni di anticipo e sull'entità dell'assegno percepibile al raggiungimento della pensione di vecchiaia.

La penalizzazione allo studio, secondo quanto riporta AdnKronos, potrebbe variare a seconda di lavoratori interessati sulla base di un criterio di selettività, la quale sarebbe limitata quasi del tutto ai disoccupati di lungo corso che potrebbero beneficiare di penalizzazioni più leggere. L'assegno anticipato sarebbe assicurato da banche e assicurazioni con il meccanismo del prestito pensionistico.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail