Immigrazione: +54% di imprenditori extracomunitari in Italia in 10 anni

In Italia ci sono 570mila imprenditori extra UE.

Imprenditori stranieri immigrati in Italia

Unioncamere-InfoCamere, sulla base dei dati del Registro delle Imprese delle Camere di commercio italiane, ha elaborato un’analisi dell’imprenditoria nel nostro Paese. Dallo studio emerge che entro il 31 marzo 2016 si sono iscritti nei registri delle Camere di commercio ben 568.749 cittadini nati al di fuori dell’Unione Europea, in percentuale sono il 53,6% in più rispetto al 31 marzo del 2007. Questo significa che in dieci anni il numero di imprenditori extracomunitari presenti in Italia è più che raddoppiato. L’impresa, dunque, si conferma un veicolo privilegiato di integrazione e promozione sociale per chi arriva in Italia.

Di questi imprenditori stranieri il 63% è titolare di imprese individuali, mentre 142mila, ossia uno su quattro, ricoprono la carica di amministratore. Le donne sono il 25% e gli under 30 solo l’8%. Il 49%, che corrisponde a circa 280mila persone, lavora nel Centro-Nord e solo in Lombardia ci sono 123mila imprenditori immigrati, quasi il doppio di quelli del Lazio, mentre al terzo posto troviamo Emilia-Romania, Toscana e Veneto che hanno circa 50mila amministratori extracomunitari alla guida di imprese italiane. Al Sud è la Campania la regione che registra un maggior numero di imprenditori extra UE: circa 39mila.

Per quanto riguarda la nazionalità dei lavoratori, dal Marocco provengono 78.342 persone tra amministratori, titolari e soci, poi ci sono i cinesi che sono 74.244, al terzo posto troviamo l’Albania e poi la Svizzera e il Bangladesh. Queste cinque nazionalità rappresentano quasi la metà del totale delle persone con cariche nate fuori dall’Unione Europea.

Ma che tipo di attività svolgono gli imprenditori extracomunitari in Italia? Sono soprattutto commercianti, infatti questo settore attira circa 200mila di loro, poi c’è il settore edile con 98.202 imprenditori stranieri, le attività di alloggio e ristorazione con 55.853 e le attività manifatturiere con 50.301.

In dieci anni, dunque, si è verificato in Italia un progressivo rafforzamento della presenza di immigrati nel tessuto imprenditoriale nazionale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail