Verizon compra attività internet "core" di Yahoo!

Verizon Communications compra le attività internet “core” di Yahoo! - Yahoo! Mail e Yahoo! Finanza! - per 4,83 miliardi di dollari secondo quanto riporta Bloomberg. L’accordo raggiunto comprenderebbe anche l'acquisizione degli asset immobiliari del gruppo di Sunnyvale e sembra anticipare l’addio a Yahoo!, in crisi ormai da tempo, da parte dell’attuale Ceo Marissa Mayer, messa in discussione dopo un triennio di risultati aziendali non certo esaltanti.

L'operatore di telecomunicazioni statunitense Verizon vuole espandersi nel mercato della pubblicità su internet differenziando il suo modello di business ad oggi incentrato sulla telefonia mobile. Le attività internet di Yahho!, verranno da integrata da Verizon con Aol, il cui controllo era stato assunto lo scorso anno. A guidare il nuovo colosso internet sarà Marni Walden di Aol.

L'acquisizione da parte di Verizon, non include la liquidità di Yahoo!, detenuta anche dal gigante dell’e-commerce cinese Alibaba. Il closing dell’operazione è previsto per il primo trimestre de 2017. Yahoo! ha dichiarato l’amministratore delegato Mayer "è una compagnia che ha cambiato il mondo e lo continuerà a fare", con ogni probabilità senza più lei al timone.

La Mayer era alla guida di Yahoo! dal 2012 con l’obiettivo di rilanciare il gigante caduto in disgrazia davanti alla concorrenza di Google e Facebook. Negli ultimi anni il motore di ricerca Yahoo!, un tempo punta di diamante della società pioniera della Silicon Valley, è stato superato anche da Bing di Microsoft.

Yahoo! ha pagato parecchio le difficoltà nel rendere redditizia la sua presenza online, faticando tuttora a conquistare un posto "in prima fila". Secondo la società di ricerca eMarketer, la quota di Yahoo nel mercato della pubblicità digitale 2016 scenderà all'1,5%, contro il 12% di Facebook e il 30% di Google.

Yahoo! in crisi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail