Esportazioni: Sud batte Nord nel II semestre

esportazioni surplus commerciale Italia

Esportazioni: il Sud batte il Nord. Linguaggio sportivo a parte, secondo quanto comunica oggi l'Istat nel primo semestre 2016 l'export nazionale risulta stabile rispetto all'anno precedente, come sintesi dell'aumento fatto segnare dalle regioni meridionali (+11,1%) e nord-orientali (+1,9%) e del calo relativo alle regioni dall'area insulare (-23,1%), nord-occidentale (-1,6%) e centrale (-0,4%).

Nel periodo aprile-giugno 2016 le esportazioni di beni sono comunque in aumento in tutte le aree del paese per una crescita del 4,3% per l'Italia nord-orientale, del 3,4% per l'Italia nord-occidentale, del 2,8% per l'Italia meridionale e insulare e dell'1,3% per il Centro.

Tra le regioni che nel semestre in esame hanno dato un decisivo contributo all'incremento delle nostre esportazioni abbiamo la Basilicata (+82,7%), il Friuli-Venezia Giulia (+10,4%), l'Abruzzo (+13,6%), l'Emilia-Romagna (+1,6%) e la Lombardia (+0,7%). Le regioni che hanno fatto registrare un contributo negativo sono invece Piemonte (-7,4%), Sardegna (-30,5%), Sicilia (-18,6%) e Lazio (-4,2%).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail