Renzi: concorsi pubblici per 10.000 persone ma basta con impiegati "alla Zalone"

renzi

In rampa di lancio concorsi pubblici per 10.000 persone ma basta impiegati pubblici "alla Zalone". Si può sintetizzare così quanto detto ieri, con il solito annuncio ad effetto senza entrare nel dettaglio, dal premier Matteo Renzi davanti all’assemblea Anci a Bari.

Parlando di alcune misure da inserire nella prossima manovra finanziaria Renzi ha spiegato che il governo darà la ''libertà di assumere più correttamente, di tornare a fare i concorsi, almeno tra forze ordine e infermieri e se ci riusciamo anche i medici, per 10mila unità perché possano essere immediatamente banditi i posti''.

Di sicuro bisogna "rottamare la filosofia 'checcozaloniana' dell'impiegato pubblico e sfidare chi lavora con noi per dire che loro per primi devono tornare a sentire l'orgoglio, poi è anche chiaro che bisogna anche sbloccare il contratto''.

Infine Renzi rilancia su Equitalia, promettendone l'abolizione: ci sarà ''un intervento importante come promesso, per l'abolizione di Equitalia e la creazione di un modello diverso di agenzia".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail