Palermo, Confesercenti chiede sospensione della ZTL: "vendite in calo"

La Ztl della discorda: i commercianti di Palermo contro l'istituzione, da una settimana in vigore, della Zona a traffico limitato. Confesercenti Palermo ha formalmente chiesto all'amministrazione comunale di sospendere l'interdizione alle auto del centro storico perché le vendite sono in calo.

I commercianti registrano un calo dell'affluenza nei negozi, già messi a dura prova dalla crisi economica spiega l'associazione di categoria il cui presidente Mario Attinàsi dice: "Gli unici contenti sono i residenti. La Ztl potrebbe essere un valore aggiunto ma solo con servizi a supporto, come nelle grandi città, come i parcheggi e i servizi pubblici che devono essere potenziati e possibilmente fare la spola tra parcheggi e centro...".

Confesercenti aveva suggerito al comune un pacchetto di contromisure - pulizia, decoro, sicurezza, parcheggi, domeniche pedonali - proposte rimaste sulla carta ma ora rilancia chiedendo la sospensione immediata della Ztl. "Servizi importanti per supportare un provvedimento che sembra così impattante anche per l'economia di un centro così grande e che potrebbe essere in questo momento anche un assist per i centri commerciali purtroppo" conclude Attinàsi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail