Flussi di pensionamento 2016, nuovi requisiti: i dati Inps

requisiti Pensioni 2017-2018

Pensioni, com'è andata l'anno scorso? Requisiti di età per lasciare il lavoro mutati da gennaio 2016 e assegno medio che resta sotto 1000 euro (987). I flussi di pensionamento Inps fotografano la situazione e gli effetti della riforma del sistema previdenziale italiano partita a inizio 2016, lato utenza, tra assegni ristretti e aumenti dell’età pensionabile. Per prima cosa un dato: nel 2016 i nuovi pensionati seguono il trend discendente degli ultimi anni calando da 570.002 a 443.477 unità, -22,2%.

Il 2015 è stato un anno statico per i requisiti di età, ma nel 2016 sia requisiti per la pensione di vecchiaia sia di anzianità per la pensione anticipata sono aumentati di 4 mesi. Per le donne dall’1 gennaio 2016 i requisiti di età per la pensione di vecchiaia sono saliti di 18 mesi per le lavoratrici dipendenti e 12 mesi per le lavoratrici autonome. Fa eccezione sul metodo di calcolo, chi sceglie "l'opzione donna". Capitoli esodati: sono 137.095 quelli rientrati nelle prime sette salvaguardie.

I requisiti di età per la pensione sociale (assegno sociale) sono anche aumentati di 4 mesi. Sono i lavoratori dipendenti ad andare di più in pensione, sono infatti quasi la metà della platea totale; da 319.077 del 2015 sono scesi comunque a 252.131 nel 2016, -21%, con aumento medio della pensione di 3 euro, da 1.218 euro a 1.221 euro.

In calo anche i nuovi pensionati commercianti, da 56.809 del 2015 a 43.232 unità, con una riduzione della pensione di 24 euro, da 935 euro a 911 euro (-2,6%). Assegno ancora più leggero per gli artigiani, con i nuovi pensionati passati da 73.792 a 56.749 (-23,1%) del 2015, per un assegno minore di 39 euro, da 985 euro nel 2015 a 946 euro nel 2016.

Il calo più drastico dei nuovi pensionati riguarda la pensione sociale, -28,7%, passando da 48.297 a 34.411 nuovi pensionati con assegno che aumenta però di 4 euro, da 395 euro del 2015 e 399 del 2016. I parasubordinati calano di oltre il 20%, passando da 35.230 nuovi pensionati del 2015 a 28.072 nel 2016, con crescita dell’assegno di 28 euro, da 164 euro a 192 euro.

  • shares
  • Mail