Il vero problema delle rendite finanziarie: il metodo di calcolo d'imposta.

salvadanaio.gif
E' stato uno dei temi economici più dibattuti durante l'ultima campagna elettorale:

la tassazione delle rendite finanziarie

Sappiamo tutti che Prodi ha annunciato l'aumento dell'aliquota sui Bot di nuova emissione, che passerà dal 12,5 al 20% e la tassazione delle grandi rendite finanziarie: il dibattito su questi temi é ancora aperto, ma non tutto é stato chiarito.
Innanzitutto- strano a dirsi- le aliquote sulle rendite finanziarie sono, nel nostro Paese, tra le più basse d'Europa: la media oscilla tra il 15 ed il 25%, con punte superiori al 30% ( Germania).
Il vero problema in Italia, sostiene Alessandro Pedone, é il metodo di calcolo d'imposta, a dir poco astruso: la distinzione tra redditi da capitale e redditi diversi, ad esempio, porta come conseguenza il fatto di non poter compensare la perdita di una parte degli investimenti con i guadagni ottenuti da un'altra; particolare risulta anche la situazione dei fondi comuni di diritto italiani, penalizzati fiscalmente rispetto agli altri fondi comuni.
Bisogna anche aggiungere, ad onor del vero, che l'aumento delle aliquote non comporterà grossi problemi ai capitali più consistenti, dal momento che quasi tutti risultano "domiciliati" in paradisi fiscali e dunque............

  • shares
  • Mail