Disoccupazione giovanile al 37,1%: è record


Record assoluto per il tasso di disoccupazione giovanile: nella fascia compresa tra i 15 e i 24 anni, a novembre è pari al 37,1%. Si tratta del valore più alto registrato dall’Istat da quando sono iniziate le serie mensili, da gennaio 2004, e trimestrali, dal 4° trimestre del 1992. I disoccupati, secondo i dati destagionalizzati e provvisori diffusi dall’Istituto nazionale di statistica, raggiungono quota 2 milioni e 870mila, in lieve calo (2000 in meno) rispetto al mese d'ottobre, gli occupati invece sono in calo rispetto a novembre dello 0,2% (-42mila).

I 15-24enni in cerca di lavoro sono 641mila, il 10,6% della popolazione. Complessivamente l’occupazione maschile scende a novembre al 66,3%, il livello più basso registrato dal ’92, mentre la diminuzione della disoccupazione riguarda la sola componente femminile: -0,2% rispetto a ottobre, dato che potrebbe anche significare una rinuncia da parte di molte donne a cercare un lavoro sempre più difficile da trovare.

A novembre il tasso di disoccupazione in Italia rimane alto ma stabile, all'11,1%, lo stesso valore registrato ad ottobre, e in aumento dell‘1,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Il ministro del Lavoro Elsa Fornero stamane ha assolto il governo da ogni responsabilità sulla situazione, commentando così i dati dell’Istat ai microfoni di Radio Capital:

"Ci sono forze e tendenze di lungo periodo e noi paghiamo errori di lungo periodo. C'è molto nella riforma del lavoro che tende a contrastare la precarietà, soprattutto per giovani e donne, ma si deve dire che il lavoro non si fa a comando ma ricostituendo l'economia e migliorando la formazione".

E anche nell’Eurozona a novembre è record per la disoccupazione secondo i dati Eurostat, anche qui al netto delle variazioni stagionali: i senza lavoro sono ora 18,8 milioni, l'11,8%, con un +0,1% rispetto a ottobre.

L’anno scorso i disoccupati erano il 10,6%. Il tasso di disoccupazione giovanile è quello che fa registrare le percentuali più alte: è salito al 24,4%, dal 24,2% di ottobre, un anno fa era al 21,6%, tradotto 420mila disoccupati in più.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail