Come funzionano le truffe-Bancomat.

bancomat.jpg
Quasi ogni giorno sentiamo o leggiamo notizie su frodi legate alla clonazione della tessera Bancomat.

Sappiamo che bisogna prestare molta attenzione quando si preleva dallo sportello, evitando di eseguire l'operazione in presenza di qualunque tipo di anomalia.

Poco e niente, invece, viene detto circa le modalità con le quali, una volta clonata la carta, avvengono i prelievi: il modo in cui agiscono i professionisti di queste operazioni spiega anche i motivi per cui spesso, quando ci si accorge del danno, sono già spariti parecchi soldi.

Prima di tutto vengono scelte le tessere abilitate ai prelievi sui circuiti internazionali (praticamente ormai quasi tutte), quindi i truffatori attendono l'ultima settimana del mese ed iniziano a prelevare il massimale giornaliero fino al raggiungimento del limite mensile.
La stessa procedura viene eseguita durante la prima settimana del mese successivo, fino ad esaurimento del massimale del nuovo mese.
Ogni operazione eseguita comporta anche un costo pari al 3% dell'importo prelevato, da aggiungere al totale.
Intanto il titolare non si accorge di nulla perché le operazioni internazionali viaggiano su un canale diverso da quello dei prelievi nazionali, per cui si può tranquillamente continuare a prelevare in Italia fino al limite previsto e contemporaneamente all'estero: si tratta di due massimali mensili indipendenti e distinti e nulla compare nemmeno nella ricevuta rilasciata ad ogni prelievo dallo sportello italiano
A causa dei tempi tecnici di trasmissione dati, il primo prelievo "estero" compare sull'estratto conto bancario circa 10-15 giorni dopo, ma ormai il danno é fatto.
L'unica nota positiva consiste nel fatto che le banche risarciscono quasi sempre lo sfortunato cliente, perché la tessera Bancomat possiede una terza banda magnetica che registra i dati degli sportelli nei quali viene "fisicamente" infilata: se quindi non si é prelevato dall'estero, non ci dovrebbero essere problemi per il rimborso.

  • shares
  • Mail