Tasse e Fisco per i Centristi-Monti

Il premier Mario Monti per il Centrodestra è l’uomo delle tasse. Oggi il professore a Davos, dal palco del World Economic Forum, ha difeso ancora le motivazioni della sua salita in campo, alla fine dell’esperienza del governo tecnico:


Sono candidato contro la mia natura e i miei interessi.

Monti ribadisce che finita la fase salva Italia, il suo movimento politico intende stare al fianco dei più deboli, in particolare dei giovani, in questi anni:

vittime di governi non abbastanza forti contro l'evasione, la corruzione e gli interessi particolari e di politici che si sono impegnati in promesse elettorali senza considerare se fossero realizzabili.


Già, la campagna elettorale è nel vivo, e dopo aver visto come la pensano sul Fisco Rivoluzione Civile Ingroia, il Movimento Cinque Stelle di Grillo e il Centrosinistra vediamo ora cosa dice l’Agenda Monti sulle questioni fiscali.

Innanzitutto il professore non discostandosi troppo dalle maggiori forze politiche promette meno tasse su imprese e lavoro, una riduzione della pressione fiscale che non deve però riguardare i grandi patrimoni che anzi per Monti devono essere sottoposti a una maggiore tassazione:

Per la prossima legislatura occorre un impegno, non appena le condizioni generali lo consentiranno, a ridurre il prelievo fiscale complessivo, dando la precedenza alla riduzione del carico fiscale gravante su lavoro e impresa. Questa va comunque perseguita anche trasferendo il carico corrispondente su grandi patrimoni e sui consumi che non impattano sui più deboli e sul ceto medio. Servono meccanismi di misurazione della ricchezza oggettivi e tali da non causare fughe di capitali. In questo modo il fisco diventa strumento per perseguire anche obiettivi di maggiore equità nella distribuzione del peso dell'aggiustamento.

Serve insomma:


realizzare un nuovo Patto tra fisco e contribuenti per un fisco più semplice, più equo e più orientato alla crescita. Seguendo l'impostazione tracciata dalla legge delega in materia fiscale, il cui esame non è stato completato dal Parlamento, occorre riformare il sistema tributario.

L’Agenda Monti inoltre in tema di lavoro propone di introdurre un reddito di sostentamento minimo:


condizionato alla partecipazione a misure di formazione e di inserimento professionale.

Sempre oggi via Twitter Monti rivendica comunque quanto fatto dal governo in materia:


Il movimento dei centristi - Scelta Civica con Monti per l’Italia - ritiene poi necessario proseguire nella lotta senza quartiere all’evasione fiscale, per liberare risorse utili alla collettività, senza far ricorso all’indebitamento pubblico:


Tolleranza zero per corruzione, evasione fiscale e economia sommersa. Chi froda il fisco mette le mani nelle tasche dello Stato e riduce i servizi che esso può fornire a tutti cittadini. L’azione di contrasto all’evasione fiscale deve però essere proseguita attraverso interventi finalizzati a identificare innanzitutto le grandi aree di illegalità. E’ inoltre essenziale introdurre meccanismi di tracciabilità dei pagamenti. Nei mesi scorsi l’Italia si è data per la prima volta una disciplina legislativa per la lotta alla corruzione (...) Va introdotta una coerente disciplina del falso in bilancio e completata la normativa sull’anticorruzione, l’antiriciclaggio e l’autoriciclaggio. Va rivista la riduzione dei termini di prescrizione per garantire in modo più adeguato l’azione di prevenzione e contrasto di diversi gravi reati.

Monti ha ricordato che nonostante l'impopolarità di alcune scelte il suo governo ha aumentato la lotta a piccoli e grandi evasori, a corruttori e corrotti. È di oggi il dato diffuso dalla Guardia di Finanza sugli evasori totali scoperti nel 2012. Sono la bellezza di 8.617. Gente completamente sconosciuta al Fisco che ha occultato redditi per complessivi 22,7 miliardi di euro.

Sono invece 56 i miliardi di ricavi non dichiarati sempre nell'anno appena trascorso e ci sono 160 indagini su enti pubblici, amministrazioni locali e società partecipate per frodi e distrazione di fondi pubblici. Davvero confortante.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail