Asta al ribasso: su BidPlaza.it vince il peggior offerente!

Asta al ribasso Il dibattito si accende sulla curiosa iniziativa svedese che riguarda l’acquisto di oggetti ma anche di beni immobili attraverso il meccanismo dell’asta al ribasso. Si chiama BidPlaza.it https://www.bidplaza.it/, ed è il nuovo sito d'aste online dove vince chi offre di meno! Dov’è il trucco verrebbe da chiedere? Nessun inganno, solo un geniale escamotage con cui i moderatori dell’asta guadagno sulle singole offerte. Ad ogni operazione infatti corrisponde un costo di 2 Euro, a fronte dei quali il partecipante può affinare le proprie informazioni sullo status dell'asta in corso.
Aumentando le offerte e dunque avendo informazioni sempre piùà aggiornate e "raffinate", si può pensare di crearsi una strategia per vincere l'asta.

Il meccanismo è abbastanza semplice ma altrettanto geniale: si tratta di un’asta in busta chiusa il cui vincitore sarà chi esprime l’offerta unica più bassa, un meccanismo molto simile alla lotteria vista la casualità della cifra vincente. Il trucco sta quindi nel formulare un’offerta senza pari e più bassa rispetto alla altre. Cosa succede nel caso in cui non ci fosse un’offerta unica? Nel caso in cui non ci sia un’offerta unica più bassa, il bene oggetto dell’asta verrà aggiudicato all’utente che avrà presentato per primo l’offerta formulata dal minor numero di utenti e più prossima all’offerta più bassa.
A maggior chiarimento di quanto sopra, qualora, con riferimento al prezzo di acquisto, vengano presentate le seguenti offerte:


  • 10 Euro: 2 offerte

  • 4 Euro: 6 offerte

  • 3 Euro: 2 offerte

  • 2 Euro: 3 offerte

  • 1 Euro: nessuna offerta

il bene verrà assegnato fra gli utenti che hanno presentato l’offerta di 3 Euro, poiché è quella che, essendo stata formulata solo da due utenti, più della altre si avvicina ad essere l’unica più bassa e, fra questi, all’utente che avrà presentato per primo l’offerta medesima.

Per partecipare è naturalmente necessario iscriversi al servizio ed acquistare una ricaricabile con almeno 10 Euro. Per formulare la propria offerta, ciascun utente dovrà accedere all’area del sito relativa all’asta al ribasso sul bene prescelto ed indicare, nell’apposito spazio, l’importo offerto. Successivamente alla presentazione di ciascuna offerta, verrà reso all’offerente il pacchetto di informazioni.
L’aggiudicazione del bene viene comunicata mediante l’invio di una e-mail all’indirizzo indicato dall’utente al momento della registrazione.

Certo non mancano gli esempi eclatanti in stile lotteria: tale Bjorn di nazionalità svedese avrebbe infatti acquistato una casa per 579 euro, ma altre ancora sono le succulente “vincite” che si possono reperire sul sito.

  • shares
  • Mail