Regalo sbagliato? Mettilo all’asta su e-bay

Regali all\\\'asta Babbo Natale perde colpi? Non è certo una novità che a Natale si ricevano una quantità di cadeaux inutili e spesso poco graditi, ma su e-Bay (e non solo) già da qualche anno c’è la possibilità di rivendere all’asta i regali meno opportuni. La notizia è che da quest’anno lo si può fare in forma del tutto anonima senza perdere la faccia.

Ad una sola settimana dal Natale sono già 4.000 i regali rimessi in vendita sul più famoso sito di aste online, record assoluto considerato che l’anno scorso alla stessa data erano meno della metà! Tra i “presenti” meno graditi articoli di abbigliamento, seguiti dai tecnologici (telefoni, videogiochi e consolle).

Vincitrici assolute al “gioco” dell’asta le donne, che ricorrono al riciclo in misura doppia rispetto agli uomini.
Guardando per fasce d'eta', il primato nel dar nuova vita ai regali non graditi spetta alle persone che hanno superato i 36 anni (riciclano il 2,7% dei regali). A seguire sono i giovani tra i 15 e i 25 anni (riciclano l'1,6% dei regali). Guardando allo Stivale, il riciclo dei doni e' piu' diffuso al Centro (il 3,1%), poi al Nord Ovest (il 2,2%) e al Sud (il 2,1%).

Un dato interessante, per avere una fotografia ancor piu' dettagliata di chi non spreca un regalo tenendolo inutilizzato dentro un cassetto, e' quello relativo a chi acquista i doni online. Chi ama fare e-commerce si dimostra anche piu' propenso al riciclo: il 2,9% dei regali ricevuti da chi ha dichiarato di acquistare su Internet vengono, infatti, riutilizzati e, presumibilmente, rivenduti proprio online. Ma quali sono i motivi per cui un regalo non e' gradito e, di conseguenza, sarà con molta probabilità riciclato? Secondo l'indagine Doxa, il 54% degli intervistati ha dichiarato che il regalo ''non piaceva, non era adatto a lui/lei'', mentre per il 22% ''era inutile''. Colore improbabile (6%) e ripetitività (4%) chiudono l'elenco dei motivi di riciclo.

  • shares
  • Mail