Scontrino parlante: rivoluzione in pillole per l'acquisto medicinali!

Scontrino parlante Tra le tante novità prospettate con il nuovo anno fa capolino anche lo scontrino parlante, una nuova modalità di documentazione delle spese sanitarie in cui compare l’indicazione dei dati fiscali dell’acquirente e il nome del prodotto.

Con il 2008 per gli acquisti in farmacia si dovrà presentare il codice fiscale o alternativamente la tessera ai fini della detrazione e deduzione fiscale. Ad una sola settimana dall’attivazione della nuova procedura di documentazione fiscale, Federfarma ne rileva il successo con un cliente su due che si presenta in farmacia con la propria tessera sanitaria, in modo da consentire al farmacista di emettere rapidamente lo scontrino completo di tutti i dati necessari ai fini fiscali. E' la stima di Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia, secondo la quale "nel giro di un paio di mesi l'innovazione sara' recepita dal grosso della popolazione, e il sistema sara' a pieno regime" (v. articolo).

Il decreto legge del 1° ottobre scorso, convertito dalla legge 222/07, ha infatti messo fine al regime transitorio che, di fatto, derogava alle disposizioni della Finanziaria 2007, consentendo di allegare scontrini fiscali generici nella dichiarazione dei redditi.

Dal 1° gennaio, dunque, la detraibilità delle spese sanitarie eccedenti la franchigia di 129,11 euro è subordinata alla prova dell'acquisto effettivo di un farmaco. Le farmacie, dal canto loro, hanno l'obbligo di informare con mezzi adeguati la clientela, in sostanza esponendo avvisi all'interno dei punti vendita.

L’obiettivo principale della norma è quello di imputare senza margini di dubbio l'acquisto, e cioè l'utilizzo, di un medicinale a chi intende detrarlo nella dichiarazione dei redditi. Tra i problemi in vista con le nuove norme l'acquisto cumulativo per parenti e amici, che uno scontrino pur intelligente e magari anche "parlante" non può risolvere.
La ripartizione delle spese plurime dovrà essere risolta ricorrendo alle prescrizioni del medico che, secondo i più, riemergeranno puntualmente nelle istruzioni per Unico e 730.

Per coloro i quali non avessero ancora ricevuto la tessera sanitaria, ovvero l'avessero smarrita, è possibile contattare il numero verde 800030070 istituito a tal fine dall'Agenzia delle entrate

  • shares
  • Mail