Piazza Affari perde l’1%. Le chiusure delle borse europee: infografica

Borsa - Chiudono tutte con il segno negativo le maggiori borse del vecchio continente e la maglia nera sfiora oggi Milano, dove l’indice Ftse Mib lascia sul terreno l’1 per cento, a 16.544 punti mentre l'All Share perde l'1,1% a 17.492 punti. Va male il comparto bancario, a parte Mediobanca (+2,62%) e Popolare di Milano (+0,9%). Il titolo di Finmeccanica, avvolto nella bufera dell’inchiesta che ha portato all’arresto dell’ex ad, chiude in flessione (-1,7%) dopo aver tentato un rimbalzo in apertura di seduta: il rischio che vengano annullate le commesse del gruppo in India ha prevalso. A pesare sui listini europei in generale, i dati diffusi da Eurostat sul Pil dell’area euro nel 2012, in calo dello 0,6. Tornando a casa nostra Piazza Affari, secondo un trader citato da Reuters, paga anche lo scotto dell’incertezza legata al clima politico e alle prossime elezioni. Dice l'operatore:

In generale, le incertezze sulla situazione economica dell'eurozona vanno ad aggravare un clima di nervosismo legato, nel nostro Paese, ai timori sugli sviluppi politici. E' opinione diffusa che le elezioni potranno non vedere quel risultato netto che i mercati auspicano e questo crea tensione.

Lo spread, il differenziale tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni, chiude a 276 punti base, il rendimento è al 4,40%. Nel resto d’Europa la Borsa di Parigi cede lo 0,78%, con l'indice Cac 40 a 3.669,60 punti. Francoforte chiude con un -1,05% con l'indice Dax a 7.631,19 punti. Chiudono in ribasso anche Madrid, l’Ibex 35 segna -0,71% a 8.247,40 punti, e Londra dove l'indice Ftse-100 perde lo 0,50% a 6.327,36 punti.

Forex - L’euro perde ancora qualcosina sul dollaro e si attesta sotto soglia 1.3342 alle 20.30 circa. Il cambio euro/sterlina è a 0.86194, euro/yen a 124.16 e dollaro/yen a 93.060.

  • shares
  • Mail