Iva per i liberi professionisti e imprese, qualcosa è cambiato!

Iva liberi professionisti Una piccola guida esplicativa per districarsi nel labirinto fiscale della riforma Irap e uno strumento di calcolo online per capire se si è interessati o meno dal nuovo regime contributivo. Questi gli strumenti che l'Agenzia delle Entrate ha allestito per favorire la comprensione delle nuove norme di legge in vigore dal 2 gennaio 2008.

Benefici e beneficiari
Il nuovo regime fiscale per liberi professionisti e piccole imprese, lo ricordiamo, fissa un "forfettone" al 20% sui guadagni complessivi. Il provvedimento consentirà ai titolari di partita IVA di sganciarsi dagli obblighi fiscali e dai pagamenti ripetuti durante l'anno. Una semplificazione provvidenziale per i piccoli imprenditori, che potranno far risparmiare, ai privati che decidano di avvalersi dei loro servizi, il 20% di IVA precedentemente dovuto sulla prestazione. Il forfettone può essere scelto anche dai lavoratori dipendenti o appartenenti ad altre categorie di reddito, che intendono svolgere o già svolgono una seconda attività di carattere autonomo.

Si tratta in sintesi di un'aliquota unica, che sostituisce l'Irap, le addizionali e l'Iva. Cosa cambierà in pratica?


  • L'Iva non dovrà più essere applicata sulle fatture (con l'indubbio vantaggio per i clienti di poter risparmiare il 20% sul costo della prestazione);
  • I liberi professionisti non dovranno più tenere registri e preoccuparsi dei versamenti e della dichiarazione annuale perchè l'Iva non è più detraibile in sé ma diventa una voce di costo come tutte le altre e quindi totalmente deducibile dal reddito.

Campagna informativa
Partirà nei prossimi giorni l'invito dell'Agenzia indirizzato a 500.000 titolari di partita Iva ad esaminare questa nuova possibilità che, di fatto, potrà essere scelta fino al 16 aprile prossimo, dato della dichiarazione annuale dell'Iva.

Call center - 848.800.444
Sito Agenzia delle Entrate

  • shares
  • Mail