Trasporti urbani: la città e mobile con Google Transit

Google transit Ha un nome evocativo il nuovo servizio di Google per la viabilità: Transit. Si tratta di un innovativo servizio già operativo in molte città americane e in alcune italiane in via sperimentale, con cui si forniscono tragitti urbani per raggiungere un determinato indirizzo mixando linee dei servizi di trasporto pubblico e tratti da percorrere a piedi. Il tutto a costo zero!

Con l’obiettivo di risvegliare l’interesse dei cittadini per il trasporto pubblico migliorandone l’efficienza, l’iniziativa è partita in fase pilota alla fine dell’anno scorso a Firenze e Torino per approdare con il nuovo anno a Genova, Venezia.

Le informazioni sfruttate da Google Transit sono fornite sulla base dei dati offerti dalle aziende per il trasporto pubblico urbano locale (ATAF&Linea, AMV, ACV per Firenze e il Gruppo Torinese Trasporti). Le mappe di Google offrono, però, numerose informazioni aggiuntive e una gamma più ampia di chiavi di ricerca. Oltre all'indicazione della destinazione geografica, Google Transit offre infatti la possibilità di inserire una attività commerciale (cinema, ristorante o semplice negozio) nel campo di ricerca, ottenendo le informazioni per raggiungere il luogo prescelto con i mezzi pubblici.

Secondo la metodologia di Google sono gli stessi utenti o operatori economici che arricchiscono di contenuti i suoi servizi. Così un consiglio per tutti sarebbe quello di mandare un’email alla società di trasporti pubblici della propria città segnalando questo servizio e la possibilità di integrare i dati sulle proprie linee all’intero di questo servizio online.

Per contattare Google Transit e chiedere maggiori info scrivete a labs-transit_content@google.com. Se siete il responsabile di una società di trasporti, andate subito al sodo dando in pasto ad un buon esperto informatico questa pagina di specifiche. La vostra azienda ne trarrà sicuro giovamento sa in termini di fatturato ma soprattutto almeno all’inizio, in termini di immagine e di visibilità mediatica.

  • shares
  • Mail