Estate Telecom: le bollette si raffreddano

Bollette Telecom Bollette meno bollenti per l’estate Telecom. Le chiamate da telefono fisso a cellulare costeranno meno grazie alle nuove tariffe in partenza il prossimo 1° luglio. I nuovi piani rispondono a due delibere dell’Autorità per le tlc: il taglio delle tariffe di terminazione (cioè quanto incassano gli operatori mobili per terminare una chiamata sulla propria rete) e la riduzione della quota destinata all’operatore fisso, che nel 2008 deve scendere del 4,3 per cento.

Quali riduzioni?
Gli sconti si faranno sentire soprattutto per le famiglie: lo scatto alla risposta resterà invariato a 7,87 centesimi, ma scenderanno le tariffe per ogni minuto di conversazione:


  • Per chiamare un cellulare Tim si spenderanno 15,36 centesimi (contro i precedenti 17,40) in fascia intera e 8,92 (da 10,19) in fascia ridotta;
  • per uno Vodafone nel primo caso si passa da 18 a 15,95 e nel secondo da 10,40 a 9,11;

  • per uno Wind la fascia intera costerà 16,86 centesimi (da 19,27) e la ridotta 9,65 (da 11,06);

  • infine per uno 3 (che mantiene una tariffa di terminazione molto più elevata rispetto agli altri operatori mobili), la fascia intera scende a 27 da 27,46 e la ridotta passa da 16,19 a 15,90.

Tagli in vista, infine, anche per la clientela affari (in questo caso la tariffa è flat):


  • chiamare un cellulare Tim costerà 11,68 centesimi (da 13,3),

  • uno Vodafone 11,78 (da 13,4),

  • uno Wind 12,65 (da 14,47) e uno 3 21,08 (da 21,29).
  • shares
  • Mail