Sommerso e criminalità inondano l'Italia

Criminalità13 miliardi di redditi sommersi, 5.000 casi di lavoro nero e 580 milioni di contributi illeciti, l’altra faccia dell’Italia fotografata dalle Fiamme Gialle. Ed è subito guerra aperta all’evasione. Il Fisco è sulle tracce dei circa 3 mila evasori, i cui redditi segnalati ammontano secondo le stime a circa 12,8 miliardi di euro, in crescita del 40% rispetto allo stesso periodo del 2007. I dati sono stati diffusi in occasione del 234/mo anniversario della Fondazione della Guardia di Finanza che viene celebrato allo Stadio dei Marmi alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, del ministro dell'Economia Giulio Tremonti, del presidente della Corte Costituzionale, Franco Bile e del Comandante generale delle Fiamme Gialle Cosimo D'Arrigo.

Tra gli obiettivi delle fiamme gialle l’emersione del lavoro nero e la lotta alle false fatturazioni.

Redditi sommersi
Ammontano a circa 12,8 miliardi i redditi occultati al fisco scoperti dalle Fiamme Gialle dall'inizio dell'anno, a cui si aggiungono le verbalizzazioni in materia di Iva dovuta e/o non versata, che hanno raggiunto un ammontare di 2,1 miliardi di euro.
Sarebbero 3 mila gli evasori totali: vere e proprie micro imprese del tutto "sconosciute al fisco", su cui si sono accertate violazioni delle imposte sui redditi per 6,2 miliardi di euro. Sono 3.600 i soggetti denunciati alla autorità giudiziaria per reati tributari e per frodi fiscali.

Lavoro in nero
Stando ai risultati dei controlli eseguiti nei primi 5 mesi dell'anno la GdF ha riscontrato un deciso incremento del numero dei lavoratori irregolari: si è cosi passati dai 5.000 casi individuati nel 2007 agli oltre 8.500 del 2008, con un aumento del 70%.

Contributi illeciti
L'ammontare complessivo dei contributi illecitamente percepiti e/o richiesti nei primi cinque mesi del 2008 ha raggiunto il tetto dei 330 milioni di euro. Sono state denunciate alla magistratura oltre 650 persone, di cui 49 in stato di arresto. Elevato anche l'ammontare dei danni erariali accertati nei 1.400 controlli svolti d'iniziativa o su delega della Corte dei Conti: 580 milioni di euro connessi a frodi o a gravi irregolarità nella gestione del patrimonio della Pubblica Amministrazione.

Immigrazione
Con 326 arresti e 67 sequestri, non sembra migliorata la situazione dell’immigrazione clandestina. Sarebbero infatti più di 4.100 i cittadini extracomunitari privi di permesso di soggiorno individuati (+42% in più rispetto al 2007).

Riciclaggio
Cresce di 5 volte rispetto all’anno scorso il valore dei beni sequestrati per un totale di 120 milioni di euro. Oltre 22 milioni di pezzi, tra beni contraffatti, merci pericolose per l'incolumità delle persone e manufatti recanti marchi d'impresa illecitamente riprodotti sono stati ritirati dal commercio. Questo risultato supera del 10% quello del periodo gennaio-maggio dell'anno scorso.

Beni dei clan
Anche sotto il profilo patrimoniale le cifre non smentiscono il preoccupante quadro di un Italia sommersa…sarebbero infatti stati sequestrati beni per circa 900 milioni di euro ai sodalizi mafiosi, (cinque volte maggiore rispetto al 2007).

  • shares
  • Mail