Abbonamento trasporti, ultima "corsa" per il rimborso

Rimborso abbonamentiUltimi giorni per i virtuosi che abbiano rottamato un auto Euro 0 o Euro 1 per ottenere il rimborso dell'abbonamento ai trasporti pubblici. Il bonus rottamazione riguarda naturalmente quanti abbiano rottamato senza sostituzione un veicolo altamente inquinante e potrà essere "riscosso" fino al 3 luglio prossimo.

Sarà dunque l'Aci, l'Automobile club italiano, presso i propri uffici provinciali, a gestire il rimborso dell'abbonamento annuale 2007 al trasporto pubblico locale. Il rimborso, pari a un'annualità, è relativo agli abbonamenti al trasporto pubblico nell'ambito del Comune di residenza, domicilio o lavoro.
Risultano, pertanto, esclusi dall'agevolazione gli abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico extracomunali o "integrati".

Procedura
Reperibile anche il rete il modello di richiesta dell'incentivo è presente sul sito del dipartimento delle Finanze.
Il modello, reperibile anche presso gli uffici dell'Aci, potrà poi essere presentato presso gli stessi uffici provinciali di persona o inviato tramite lettera raccomandata a/r, allegando la documentazione prevista. La domanda, secondo quanto comunicato sul sito dell'Aci, va presentata entro il 3 luglio 2008. L'Automobil club italiano, a sua volta, comunicherà l'esito mediante lettera raccomandata a/r, procedendo, in caso di accoglimento della domanda, mediante assegno circolare o bonifico bancario.

Documentazione
Oltre alla domanda saranno necessari anche la copia del certificato di rottamazione (rilasciato dal demolitore autorizzato oppure il certificato di radiazione rilasciato dall'Aci), la copia dell'abbonamento rilasciato dall'azienda di trasporto e la copia della ricevuta attestante il pagamento dell'abbonamento. Nel caso di veicolo cointestato a una pluralità di persone, occorrerà anche una dichiarazione di consenso da parte degli altri cointestatari del veicolo affinché uno solo di essi possa usufruire dell'incentivo.

Requisiti
Per accedere al rimborso sarà necessario che:


  • il richiedente non deve risultare intestatario di altra autovettura o autoveicolo a uso promiscuo
  • l'impegno del richiedente l'agevolazione a non acquistare un altro veicolo (autovettura o autoveicolo a uso promiscuo) per tre anni a decorrere dalla data di rottamazione del vecchio veicolo.

Altre condizioni attengono, inoltre, alle caratteristiche del veicolo rottamato. Quest'ultimo, infatti:


  • deve essere "euro 0" o "euro 1"

  • deve essere stato demolito tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2007 se si tratta di autoveicolo per trasporto promiscuo; tra il 2 febbraio e il 31 dicembre 2007 se si tratta di autovetture (farà fede la data che risulta dal certificato rilasciato dal demolitore autorizzato o dal certificato di radiazione rilasciato dall'Aci)

  • deve risultare intestato allo stesso soggetto che chiede il rimborso dell'abbonamento (non a un familiare o a soggetto terzo).

Inoltre, nel caso di veicolo rottamato intestato a più persone o in caso di comunione per successione ereditaria, il rimborso può essere concesso una sola volta al richiedente, dietro esplicito consenso degli altri cointestatari/coeredi.

Limiti di spesa
Lo stanziamento complessivo ammonta a 380mila euro e sarà soggetto ad una procedura a sportello, per cui l'esaurimento dei fondi ne determinerà l'interruzione.

  • shares
  • Mail