Più tasse in fumo

Sigarette Aumenteranno le accise sul tabacco in Europa per ridurre i danni del fumo. La Commissione europea propone, infatti, di innalzare la tassazione su questi prodotti fino al 2014, con l'obiettivo di ridurre il 'vizio' del 10% in cinque anni nel Vecchio continente. Le tasse passerebbero dal 57% del prezzo del pacchetto al 63%.

Si pagheranno per mille sigarette non più 64 ma 90 euro ed il calcolo si farà non più in rapporto al prezzo del pacchetto della marca più richiesta in ciascun Paese, ma in funzione di una media europea ponderata.

L'obiettivo dell'iniziativa è quello di ridurre il consumo soprattutto nei Paesi dell'Est recentemente entrati nell'Unione, dove si fuma molto e le sigarette rimangono a buon mercato. Ma la misura porterà ad aumenti anche in Italia, dove si prevede un rincaro di circa il 18% per le 'bionde' e il tabacco sfuso. Per ora le differenze di prezzo tra i Paesi variano fino al 600%.

La Francia, la Germania, l'Inghilterra e l'Irlanda, che hanno già una forte tassazione, saranno esonerate dalle nuove accise. Il record di prezzo Europa, infatti, spetta proprio alla Gran Bretagna, dove un pacchetto di sigarette costa 8,12 euro, di cui 5 di tasse. Il Paese meno caro è invece la Lettonia dove un pacchetto costa 1,19 euro, di cui 89 centesimi in tasse.

  • shares
  • Mail