Recoplastica: un’iniziativa che non si può “rifiutare”!

Rifiuti Vendere immondizia? Da oggi è cosa buona e giusta.
L’iniziativa “spazzatura” viene inaugurata nel capoluogo del Piemonte dove l’emergenza rifiuti di Napoli sembra aver mobilitato l’opinione pubblica.

Il negozio dei rifiuti
Situato a Moncalieri (To), in via Santa Croce 11/B, il negozio si propone di essere di supporto soprattutto per chi ha difficoltà nel recarsi in discarica per lo smaltimento dell’immondizia. L’iniziativa si deve a Recoplastica, società di recupero piemontese, che in seguito ai numerosi contatti seguiti all’annuncio del punto vendita ha ipotizzato un progetto di franchising, con aperture in tutta Italia. Un’idea che potrebbe avere successo anche a Vedelago (Tv), comune dove si ricicla oltre il 90% dei rifiuti che provengono da un’area in cui vive un milione di abitanti.

Il meccanismo
Una dinamica di incentivo alla raccolta differenziata che premia i più attenti alla tematica del riciclo. Il negozio paga infatti a peso i rifuti differenziati in base alle quotazioni di mercato che variano di settimana in settimana.
Il prezziario si aggira intorno ai:
50 centesimi per un Kg di alluminio
20 centesimi per un Kg di ferro
18 centesimi per il Pet
5 centesimi per la carta.

Lo sviluppo commerciale
Piace a sindaci e cittadini l’iniziativa, da cui si ipotizza già di ricavare un franchising. Intanto apriranno ad ottobre altri due centri a San Gillio e Santena.

  • shares
  • Mail