Shell vende gli 870 distributori di benzina in Italia?

Presto potremmo non vedere più distributori di benzina Shell lungo la Penisola. La compagnia petrolifera sta valutando:

La potenziale cessione cessione dei business Rete, Aviazione, Supply e Distribuzione in Italia.

La possibile vendita degli 870 distributori di carburante presenti in Italia informa Shell in una nota:

è in linea con la strategia Shell volta a concentrare le attività globali del business Downstream dove queste possono essere più competitive. Esempi recenti sono quelli della cessione delle raffinerie nel Regno Unito e in Germania e delle attività Downstream in Finlandia e in Svezia, oltre alla costituzione di joint venture in Brasile e in Africa. L’Italia continua comunque ad essere un paese importante per Shell.

A leggere questa seconda parte del comunicato sembra che la decisione in pratica sia stata già presa. Sono escluse dalla vendita, precisa la compagnia petrolifera anglo-olandese, le stazioni "non di servizio" che forniscono cioè carburanti per natanti e lubrificanti. Lubrificanti Extra-rete e Marina non sono interessati dalla potenziale cessione così come i business Upstream e Gas & Power, che hanno buoni margini di crescita per Shell nel nostro Paese.

(in aggiornamento)

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail