Prezzi carburante: la Lombardia come la Svizzera

Benzina svizzera La benzina in Lombardia costerà meno. Questo dovrebbe essere il risultato dell’agganciamento ai prezzi svizzeri.

Qual è la ricetta?
Lo sconto della benzina sarà allineato al costo dei carburanti erogati in Canton Ticino, e sarà contestualmente aumento della quota di Iva per le casse della Regione così da sopportare l’onore finanziario dei rimborsi. La proposta arriva dal presidente della Regione, Roberto Formigoni, e dall’assessore alle Finanze, Romano Colozzi.
In parole semplice al Pirellone spetterà una maggiore quota Iva sulla benzina erogata in Lombardia, equivalente ai rimborsi per i litri di benzina a prezzo scontato venduti, in modo che a guadagnarci siano regione e consumatori finali.

La regione infatti non solo non ci perderà ma guadagnerà anche un consistente aumento di approvvigionamenti entro i confini regionali considerando che l’allineamento dei prezzi con la Svizzera eviterà a molti residenti sul confine di “sconfinare”.

Se lo sconto fosse introdotto oggi, sarebbe mediamente di 0,22 euro a fronte dello sconto medio di 0,15 euro attualmente praticato. Con questo nuovo sistema in Regione si fanno previsioni di 175 milioni di litri di benzina a prezzo scontato erogata, a fronte dei 140 milioni attuali. A Como gli impianti che dal 1999 utilizzano la carta sconto benzina sono 300, spalmati in 115 Comuni.

  • shares
  • Mail